You are currently viewing Cosa visitare in Calabria

Cosa visitare in Calabria

La Calabria è una terra sorprendente: scorci mozzafiato, acque cristalline, paesi arroccati su colli che si stagliano contro i cieli caldi.
Sapori intensi, scogliere irte e distese di sabbia fina accolgono il bagnante alla ricerca di un’estate di emozioni che scaldino l’inverno a seguire.
Non da meno è il patrimonio culturale e naturalistico: orme storiche e parchi naturali attendono chi si avventura oltre le coste.

Calabria ionica – distanze di sabbia

Spiaggia di Caminia

Facente parte della bellissima Costa degli Aranci, la spiaggia di Caminia è una gioiello di baia. Incastonata tra monti che scendono a bagnarsi a strapiombo sullo Ionio, ospita barriere coralline scenografiche. Al contrario del tipico lido di sabbia, Caminia offre pace a chi non ama la calca.

Spiaggia dei Gigli

La potete trovare nella contrada di Sovereto, in provincia di Crotone. La distesa di rena rossa che la caratterizza spesso è alcova prescelta dalle tartarughe marine. Non perdetevi le schiuse e l’emozione della corsa al mare delle neonate!

Spiaggia di Roccella Ionica

Col bianco della sua sabbia e il cristallo delle sue acque limpide certificate dalla Bandiera Blu, questo è un vero paradiso in Terra che potete trovare lungo la Costa dei Gelsomini.

Calabria tirrenica – profondo blu

Spiaggia della Rotonda

Pittoresca e incontaminata, questa spiaggia offre scorci unici che ben si prestano alle foto ricordo. Tropea e la Costa degli Dèi sono senz’altro destinazioni popolari nella Calabria vacanziera, la movida estiva è assicurata!

Chianalea di Scilla

Vi ritroverete immersi in un’atmosfera di aromi e colori, tracce del centro nevralgico che Chianalea fu ai tempi delle antiche rotte mercantili. Una volta lasciata alle spalle Marina Grande e il suo panorama balneare, questo villaggio vi farà vivere la Calabria dei pescatori con intatta autenticità.

Bagnara Calabra

Nell’estremo Sud della Calabria, Bagnara Calabra è un comune che ha saputo sfruttare la sua bellezza a favore degli afflussi turistici. Non potrete non esplorare le attrazioni che riechieggiano la storia di dominazioni aragonese e borbonica. Degne di nota anche le splendide spiagge della Costa Viola come Cala Janculla e la Spiaggia di Favazzina.

Calabria invernale – borghi antichi e frontiere del trekking

Gerace

Gerace è un borgo fondato nell’epoca medievale di dominazione bizantina. A 470 metri sul livello del mare, nell’entroterra della Locride, rappresenta un’occasione per connettersi con la storia della bella Calabria. Arroccato su una vasta raccolta sotterranea di fossili marini, infatti, Gerace si fonda letteralmente sui primordi.

Rocca Imperiale

In provincia di Cosenza, è dominata dal suggestivo Castello Svevo, al di sotto del quale si stagliano chilometri di costa. Questo piccolo comune potrebbe sembrarvi stranamente familiare nei suoi spazi e nelle sue luci: è stato infatti scelto da Pupi Avati che trovò in questa terra di limoni un “set cinematografico naturale”.

Parco Nazionale dell’Aspromonte

Il massiccio dell’Aspromonte ospita un Parco Nazionale che dà il suo meglio a chi vi si addentra tra fine settembre e inizio dicembre. La natura è aspra come il nome suggerisce, selvaggia. La magia dell’Aspromonte parla a chi decide di avventurarsi nei percorsi da trekking, potendo così ammirare la flora sfolgorante interrotta da incantevoli fiumane. Per gli amanti delle sciate, l’inverno nel meridione si sposta presso Gambarie, dove troverete un impianto sciistico. Altra chicca è Pentedattilo, ai piedi del massiccio, con le sue “cinque dita” rocciose e il fascino dei luoghi che sembrano dimenticati.

Per maggiori approfondimenti: https://portale.regione.calabria.it/website/organizzazione/dipartimento10/

Leggi anche: Un viaggio nell’antica Magna Grecia in Calabria

Lascia un commento