You are currently viewing Cosa sono le criptovalute e come funzionano?

Cosa sono le criptovalute e come funzionano?

Criptovaluta è un termine composto da due parole: cripto e valuta. Questa valuta è nascosta, nel senso che può essere vista e utilizzata solo se si conosce uno specifico codice informatico, ossia le chiavi di accesso pubbliche e private. Viene definita virtuale perché non esiste in forma fisica, in quanto viene generata e scambiata solo per via telematica.

Come funzionano le criptovalute?

Tutte le criptovalute esistenti oggi utilizzano la tecnologia peer-to-peer (p2p) su delle reti, formate da nodi e risultano essere i computer di tutti quegli utenti che ne fanno uso e sono posizionati potenzialmente in ogni angolo della terra. Attraverso questi computer vengono eseguiti programmi appositi che svolgono la funzione di semplice portamonete. Allo stato attuale non è presente nessuna autorità centrale che controlli e gestisca le transizioni e il rilascio, infatti queste funzioni avvengono in maniera collettiva all’interno della rete, donandogli così delle proprietà uniche.

Questo controllo decentralizzato per ogni singola criptovaluta funziona con la blockchain, che funziona come un database pubblico di transizioni finanziarie. Proprio perché decentralizzato questo sistema potrebbe risultare molto più resistente agli attacchi di genere informatico e a incidenti operativi, perché rispetto a un sistema tradizionale riesce a operare anche quando qualche nodo smette di funzionare.

Cosa è la blockchain che permette il funzionamento delle criptovalute?

La blockchain tradotta letteralmente catena di blocchi, è creata da un’insieme di dati che formano una struttura condivisa che non può mutare. Viene definita come un registro digitale all’interno del quale le varie voci sono raggruppate in tanti blocchi, uniti tra di loro in ordine cronologico e protetti dall’uso della crittografia. Anche se la sua dimensione con il tempo crescerà, risulta ugualmente immutabile perché il contenuto presente al suo interno non può essere mai modificato o eliminato.

In questo sistema non è richiesto che i nodi che vengono coinvolti si conoscano o si fidino tra loro, perché per garantire la coerenza tra tutte le copie, l’aggiunta di un blocco nuovo alla catena è regolata attraverso un protocollo condiviso tra tutti i nodi della catena stessa.
Una volta autorizzato quest’aggiunta, ogni nodo si aggiorna.

Quali sono le principali criptovalute presenti oggi?

La più conosciuta anche perché è stata la prima a nascere è il Bitcoin (BTC o XBT), nato nel gennaio 2009 da un informatico di cui non si conosce il nome ma solo lo pseudonimo Satoshi Nakamoto. Il numero dei bitcoin è limitato dalla sua nascita a 21 milioni e non può aumentare in nessun caso.

Ethereum (ETH), converte la potenza di calcolo che viene messa a disposizione sulla rete in Ether.

IOTA, è un gettone di nuova generazione, crittografato è stato creato per essere lightweight e si utilizza nei pagamenti automatici effettuato dai dispositivi.

Litecoin (LTC), è simile al Bitcoin ma elabora un blocco ogni 2.5 minuti.

Neo, puntaa garantire rendite passive a tutti i suoi possessori attraverso la distribuzione gratuita di Token Gas.

Ripple (XRP) è lacriptovaluta decentralizzata nata nella piattaforma RippleNet.

Waves, è la criptovaluta che sta al centro di un progetto che prevede uno scambio monetario decentralizzato di moneta FIAT e criptovalute.

Lascia un commento