Consigli per scegliere un buon materasso

Consigli per scegliere un buon materasso

In commercio esistono innumerevoli tipologie di materassi, con differenti caratteristiche, non esiste un materasso migliore di un altro ma va scelto il modello che più si adatta alle nostre esigenze e necessità.
In seguito andremo ad analizzare le caratteristiche e funzionalità da valutare per effettuare la giusta scelta.

Le piazze del materasso

I materassi sono creati seguendo delle dimensioni standard, in particolare si suddividono in:

  • materasso singolo, chiamato anche a una piazza, è adatto solo per una persona, in genere le misure variano dagli 80 – 90 centimetri di larghezza e 190 – 200 centimetri per la lunghezza;
  • materasso a una piazza e mezzo, è adatto per una persona ma garantisce un maggiore comfort rispetto a quello singolo, le sue dimensioni rientrano in 120 centimetri di larghezza e 190 centimetri di lunghezza;
  • materasso matrimoniale, chiamato anche a due piazze è indicato per due persone, possiede delle lunghezze che variano dai 160 – 170 centimetri di larghezza e 190 – 200 centimetri di lunghezza; di questa tipologia esistono anche altre varianti come il materasso king o quello alla francese che presentano delle dimensioni più ampie per maggiore comfort.

L’altezza e lo spessore del materasso

Lo spessore ma anche l’altezza del materasso sono due fattori molto importanti nella scelta di un buon materasso, in genere i migliori che conferiscono una maggiore comodità sono quelli con un’altezza che varia tra i 24 e 30 centimetri, ma possono risultare comodi anche quelli aventi 20-23 centimetri circa, il tutto cambia molto in base al peso della persona, alle proprie necessità e al materiale del materasso.

Tipologie di materassi in base al materiale

La tipologia di materiale utilizzato per la creazione del materasso è molto importante, in quanto influisce sul comfort e sulla durabilità nel tempo dello stesso. Si possono classificare come segue:

  • materassi a molle: la tipologia più classica, le molle permettono una buona aerazione, sono molto flessibili e adatti a qualunque tipologia di peso, inoltre possono essere dotati di una superficie con uno strato di memory per garantire ancora più comodità;
  • materassi in lattice: questi offrono un sostegno compatto ma allo stesso tempo sono flessibili e si adattano alla forma del corpo in modo uniforme, sono molto confortevoli garantendo un buon riposo. Sono la tipologia perfetta per le persone allergiche agli acari, in quanto ne impediscono la formazione, ovviamente non è la scelta indicata per coloro che sono allergici al lattice;
  • materassi memory foam: questo materiale offre dei materassi molto comodi, che prendono la forma del corpo in modo lento e graduale, per poi ritornare allo stato originario ma in tempi più lenti di quello in lattice. In questa tipologia l’aria riesce a circolare con più difficoltà, dunque mantengono il calore e sono adatti a coloro che soffrono il freddo;

Ulteriori fattori da considerare per la scelta del materasso

Dopo aver analizzato la dimensione e il materiale del materasso, è bene prendere in considerazione ulteriori fattori per la scelta ottimale.

Innanzitutto bisogna valutare le proprie abitudini di sonno, e la posizione in cui si preferisce dormire. Inoltre la scelta deve essere dettata anche dal peso, infatti chi è più leggero ha bisogno di un materasso più morbido per aderire bene, per contro chi ha dei chili in più dovrà optare per un materasso non troppo flessibile ma più rigido, per sostenere meglio il corpo durante la notte.

In conclusione si può affermare che la scelta di un buon materasso incide notevolmente sulla qualità del sonno, un materasso scomodo e non adatto alle nostre esigenze si rivelerà inadeguato arrecandoci fastidi e problemi di riposo notturno.

Lascia un commento